Home > Radici Future Magazine > Da “cattiva” in Harry Potter a presidente della London Library


Da “cattiva” in Harry Potter a presidente della London Library

28 Nov 2022 - 2022, News

Da “cattiva” in Harry Potter a presidente della London Library

DI Ilenia di Summa

Helena Bonham Carter è la prima donna a presiedere la London Library, nominata in occasione dell’assemblea generale annuale, al termine del mandato quinquennale di Sir Tim Rice.

L’attrice, premio Oscar ne “Le ali dell’amore”, nota per le interpretazioni in “Harry Potter”, ne “Il discorso del re”e in “Alice in Wonderland”, per citarne solo alcuni, è membro della biblioteca dal 1986.
Philip Marshall, direttore della London Library, ha dichiarato: “Siamo tutti entusiasti di dare il benvenuto a Helena Bonham Carter come nostra nuova presidente. Con la sua passione per i libri e le storie e un amore di lunga data per la Biblioteca, Helena è nella posizione ideale per promuovere questa enorme risorsa per i creativi e i curiosi”.

Nel comunicato, pubblicato dalla London Library, sono spiegate le motivazioni della scelta: “Ha una passione per i libri e apprezza profondamente l’importanza degli scrittori per la professione di attrice. Gran parte della sua carriera è legata ai membri della Biblioteca di Londra che hanno attinto al ricco patrimonio culturale, alle ampie risorse e all’atmosfera impareggiabile della Biblioteca”.

La London Library, fondata nel 1841, conta circa 7500 membri ufficiali, fra i quali molte celebrità. Tra i primi membri si annoverano donne pioniere come Harriet Martineau, teorica sociale, e la suffragetta Christabel Pankhurst; non sono mancate scrittrici famose, come Virginia Woolf e Angela Carter, oltre alla prima donna ad aver conseguito la qualifica di medico e chirurgo in Gran Bretagna: Elizabeth Garrett Anderson.

La presidenza della Biblioteca è una carica onorifica, la cui principale funzione riguarda la promozione e la raccolta di fondi. La nuova presidente avrà il compito di organizzare la Festa di Natale della Biblioteca e di gestire i programmi a favore degli scrittori emergenti e delle scuole, oltre a prevedere il sostegno economico nei confronti di coloro che non possono corrispondere l’intera quota di iscrizione.
Helena Bonham Carter ha dichiarato: “Sono lieta di diventare la prima presidente donna della London Library e di sostenere un’istituzione aperta a tutti. La Biblioteca è davvero un luogo come nessun altro, che ha ispirato e sostenuto scrittori per oltre 180 anni, molti dei quali hanno in qualche modo influenzato la mia carriera e quella degli attori di tutto il mondo. Le risorse uniche della Biblioteca, la sua storia e i suoi membri aiutano a collegare i grandi della letteratura del passato con quelli del futuro, e sono orgogliosa di sostenere questa incredibile e vitale istituzione”.

Ogni anno, i membri della biblioteca pubblicano circa 700 libri e oltre 460 sceneggiature cinematografiche, televisive o teatrali; si stima che il valore annuale per l’economia del Regno Unito si aggiri intorno ai 21,3 milioni di sterline. La London Library è un’istituzione autosufficiente e indipendente, che non riceve un finanziamento pubblico regolare, ma si fonda sulla beneficenza e sul contributo dei suoi membri. Un’istituzione prestigiosa alla quale la nuova presidente apporterà linfa e risonanza mediatica.

foto: londonlibrary.co.uk


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *