Home > Radici Future Magazine > Concerti, incontri e laboratori: riparte in salento la Rassegna Waiting for SEI


Concerti, incontri e laboratori: riparte in salento la Rassegna Waiting for SEI

20 Mar 2023 - 2023, News

Concerti, incontri e laboratori: riparte in salento la Rassegna Waiting for SEI

Di Ilenia di Summa

Anche quest’anno, in attesa del Festival estivo, dal 25 Marzo al 23 Aprile torna la rassegna Waiting for SEI con concerti e attività di formazione, l’iniziativa porta nel Salento le sonorità più interessanti della musica italiana e internazionale, offrendo al pubblico una panoramica ampia e variegata della musica: punk, rock, ska, folk, elettronica.

Si parte sabato 25 marzo alle ore 22, nella sala cavallerizza del Castello Volante di Corigliano d’Otranto, con una tappa dell’Hip Hop 101 Tour, di Bassi Maestro, dj e producer milanese considerato uno dei padri del rap underground in Italia. Seguiranno gli appuntamenti di sabato 15 aprile con Andy Macfarlane Two Man orchestra, nuovo progetto del musicista e cantante scozzese, mentre domenica 23 Aprile sarà la volta dei Jennifer Gentle, una delle più bizzarre e improbabili rock band italiane fondata e guidata da Marco Fasolo.

Diversa la location per l’esibizione del cantautore e performer Lorenzo Kruger, che sarà sul palco delle Officine Cantelmo di Lecce sabato 8 aprile alle ore 22. L’artista è frontman e autore di tutte le canzoni della rock band romagnola “Nobraino”, con la quale ha organizzato più di mille concerti, realizzato cinque album in studio, un album live e un EP, oltre a numerose partecipazioni sui più importanti palchi italiani. Autoironico, irriverente e fuori dagli schemi, dal 2017 Kruger ha intrapreso un percorso da solista, ispirandosi ai grandi nomi della musica italiana, cantautori come Fabrizio De André e Paolo Conte. Il suo album “Singolarità” è un lavoro dal sapore introspettivo che si sofferma su una dimensione “privata e intima” e prende le distanze da qualsiasi forma di banalità.

Aprirà la serata un appuntamento curato da Sara Valentino, giornalista e direttrice di SeeYouSound Lecce, dal titolo “Vedere la musica”. Si tratta di una commistione di linguaggi: musicale, iconico e cinematografico capaci di creare intense emozioni negli spettatori. Come da tradizione, infatti, la rassegna si arricchisce con un programma di incontri e laboratori dedicati a comunicazione, cinema, musica, teatro e danza della Scuola del SEI, in un’ottica di “Valorizzazione della cultura e della creatività territoriale”. Sabato 15 aprile nel Castello Volante di Corigliano d’Otranto, lo scrittore Osvaldo Piliego, racconterà, attraverso l’ascolto di brani e la visione di immagini di repertorio, le prime sedici edizioni del SEI Festival e introdurrà le band e gli artisti che si esibiranno nell’estate 2023. Domenica 16 aprile nella Biblioteca Fabrizio De André di Kora – Contemporary Art Center a Castrignano de’ Greci lo scrittore e libraio Andrea Donaera curerà un laboratorio di scrittura creativa. Ultimi due appuntamenti, pensati per potenziare la crescita culturale e la condivisione, lunedì 17 aprile dalle 16 alle 19 nelle sale di Palazzo De Donno a Cursi con il laboratorio di teatro a cura di Gabriele Polimeno e domenica 23 aprile dalle 16 alle 19 nel Castello Volante di Corigliano d’Otranto, con quello di danza tradizionale curato da Laura De Ronzo.

Durante l’estate poi, nell’ambito del SEI (Sud Est indipendente) Festival, giunto alla diciassettesima edizione, sono in programma serate di concerti a Corigliano d’Otranto e in altre località del Salento. L’evento prodotto e promosso da Coolclub è realizzato con il sostegno del Ministero della Cultura e della Regione Puglia, il patrocinio dei Comuni di Lecce, Corigliano d’Otranto e Melpignano e del Distretto Produttivo Puglia Creativa con il supporto di Vini Garofano e in collaborazione con Dice.fm e altre realtà pubbliche e private. Già fissato per venerdì 11 agosto, dopo ben undici anni, dal Concertatore della Notte della Taranta, l’appuntamento con Goran Bregovic che tornerà a Melpignano con la Wedding and Funeral Band.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *