Home > Radici Future Magazine > E’ di moda la borsa fatta in carcere


E’ di moda la borsa fatta in carcere

8 Apr 2022 - 2022, News

E’ di moda la borsa fatta in carcere

Di Ilenia di Summa

Per la Pasqua 2022 non c’è solo il tradizionale uovo di cioccolata: nei supermercati Ipersisa, Sisa, e Quick Sisa di Puglia, Basilicata e Calabria, del Gruppo Supercentro, sarà possibile acquistare a prezzo speciale le colorate borse artigianali, realizzate dalle donne di Made in Carcere, brand sociale di Officina Creativa.

Il progetto si inserisce nelle attività di Officina Creativa, Associazione Onlus fondata nel 2007 da Luciana Delle Donne, con l’obiettivo di trasmettere fiducia in persone che vivono una situazione di disagio sociale e di favorirne un definitivo reinserimento nella società lavorativa e civile, grazie ad uno specifico percorso formativo, in grado di far acquisire loro competenze tecniche e professionali.

La presentazione dell’iniziativa ha avuto luogo a Lequile, nella sede della Onlus Officina Creativa, dove Michele Macripò, presidente del Gruppo Supercentro, ha detto:” La Pasqua 2022 verrà celebrata da Supercentro con un gesto di solidarietà, offrendo alle donne che vivono l’esperienza del carcere una concreta opportunità di riscatto sociale, contribuendo a migliorare il loro futuro per un pronto reinserimento nella società”.

Le borse, realizzate con scarti tessili provenienti da aziende del territorio pugliese e con materiali riciclati, sono definite “magiche” per la possibilità di essere usate in tanti modi differenti, dalla spesa alla spiaggia. L’iniziativa vuole diffondere la filosofia della “Seconda Opportunità”: per i tessuti e i materiali, che diversamente sarebbero destinati allo smaltimento, ma soprattutto per le donne detenute, le quali sperimentano, attraverso il proprio lavoro creativo, la costruzione di una nuova immagine di sé, fatta di consapevolezza e dignità.

In ognuna delle 10000 borse realizzate è, quindi, racchiuso un messaggio di speranza, di concretezza e solidarietà, ma anche di libertà e rispetto per l’ambiente.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *